CARPINETO e la Chef de ALLA BORSA

Verona 5 aprile dalle 19.00 Via Rosa 3

VINITALY 2019  PAD 7 – Stand E7 – E8

Carpineto è presente anche quest’anno a Opera Wine

E perché meno ammiri la parola,
guarda il calor del sole che si fa vino,
giunto a l’omor che de la vite cola
.

Dante Alighieri, La Commedia – Purgatorio (Canto XXV)

 

E’ già partita la caccia all’invito…

Comincia venerdì 5 aprile dalle 19.00 infatti  il Vinitaly più glam e goloso… 

con la TORTELLO & FARNITO NIGHT

 la degustazione in rosso nel cuore del centro storico

 DiVino Dante e il Farnito Cabernet Sauvignon 2013 CARPINETO

il tema della serata

Verona, Magazzini dell’Arredamento, Via Rosa 3

 

Tra gli eventi più attesi e glamour della vernice di Vinitaly nel cuore di Verona, la TORTELLO & FARNITO NIGHT, degustazione offerta ai Magazzini dell’Arredamento di via Rosa 3 (a due passi da piazza delle Erbe).

Protagonisti il Farnito Cabernet Sauvignon di CARPINETO, blasonata firma dei grandi Rossi toscani e un tortello speciale dello storico ristorante Alla Borsa di Valeggio con la patronne Nadia Pasquali che presenterà in esclusiva dei magnifici “nodi d’amore” color porpora.

DIVINO DANTE è il nome del tortello creato per l’occasione e dedicato al sommo poeta toscano in omaggio all’azienda toscana TOP 100 per Wine Spectator.  

Sarà presente il produttore della CarpinetoAntonio Michael Zaccheo.

Un’occasione di gioia e buon gusto quella ai Magazzini dell’Arredamento a Verona, raffinata boutique di interior design e tessuti, legando i fili e tessendo una trama attraverso la storia e i luoghi, i profumi e i sapori, complice un grande vino che dona suggestioni e ricordi. Ospite d’onore il sommo poeta che proprio tra la Toscana e Verona compose tanta parte dei suoi versi. Versi che anche al vino fanno cenno. E non a caso la location dell’evento è molto vicina alla splendida pazza Dante.

Ecco perché il nome DiVino Dante per il tortello di Valeggio, preparato dalle mani sapienti delle maestre artigiane del Ristorante Alla Borsa e presentato dalla Chef Patronne Nadia Pasquali. Un vero gioiello di gusto, un concentrato di bontà. E allora non poteva che essere un grande vino toscano l’abbinamento prescelto, una ricercata produzione limitata di alta gamma della prestigiosa griffe CARPINETO delle Famiglie Sacchet e Zaccheo.

Farnito Cabernet Sauvignon Carpineto 2013, un vino che negli anni ha sempre conquistato premi e riconoscimenti tali da essere spesso annoverato tra i capolavori enoici. Una splendida annata la 2013, che ha dato origine a un vino di grande qualità ed armonia, di ottima struttura. Il colore è rosso rubino; il profumo netto e intenso, con sensazioni complesse di spezie, vaniglia e marasca. Al gusto è pieno, ricco e persistente, di notevole struttura ed eleganza.

Un nome, il Farnito, ripreso proprio da farnia, quel tipo di quercia di cui le Tenute Carpineto, azienda totalmente green, sono fitte e a cui Dante fa cenno come “la divina foresta spessa e viva” .

 

L’abbinamento col tortello di Valeggio è stato studiato attentamente prima di essere presentato ai Magazzini dell’Arredamento a Verona.

Un abbinamento che risulta magistrale, a cominciare dal colore, quel rosso intenso fitto di rimandi tra il piatto e il calice, al gusto è uno straordinario rilanciarsi tra i due con il vino che esalta il sapore racchiuso in quello scrigno di pasta all’uovo che come un velo di seta racchiude e accarezza le carni brasate. Sontuoso il finale al quale il Farnito Carpineto dona lunga, gioiosa  memoria.

“L’abbinamento non poteva essere più riuscito!” – affermano entusiasti Nadia Pasquali chef patronne de Alla Borsa e Antonio Mario Zaccheo produttore di Carpineto che hanno provato in anteprima l’abbinamento.

_____________________________

Ricca la partecipazione di CARPINETO a VINITALY AND THE CITY quest’anno.

Nelle piazze di Verona quest’anno si berrà CARPINETO un po’ ovunque. La griffe toscana sarà infatti nei luoghi più suggestivi della città caratterizzati dal colore dei vini, una wine experience diffusa. In particolare:

il Dogajolo Rosso nella Grande Enoteca dei Vini Rossi di piazza dei Signori, una delle piazze più rappresentative della città e il cuore pulsante di Vinitaly;

il Dogajolo Bianco e il Dogajolo Rosato nella Grande Enoteca di Piazza San Zeno con una Selezione dei Migliori Vini Bianchi e Rosé. Sulla piazza un’atmosfera tra il pop e il glamour con concerti live e serate dance.

le Riserve di  Brunello e del Vino Nobile nell’Enoteca dei Migliori Vini Rossi Italiani ai Giardini dell’Arsenale, la zona più cool e modaiola della città.

Vini Carpineto anche a Palazzo Carli, il Palazzo del Vino Sostenibile,  in via Roma, a due passi da Castelvecchio, dove si degusterà con gli winemotion.

Tutti i giorni di VINITALY AND THE CITY in Città da venerdì 5 a lunedì 8 aprile

Ecco la ricetta dei

Tortelli che raccontano di…

Amori, amicizie, storie fantastiche, date da non dimenticare,

o semplici momenti dei quali ricordare il sapore come la serata a Verona tra un

 Tortello Speciale e il Farnito Cabernet Sauvignon 2013 Carpineto

DIVINO DANTE  & FARNITO CARPINETO

Tortellini nodo d’amore al burro fuso e salvia.

Ricetta di Nadia Pasquali Ristorante Alla Borsa di Valeggio sul Mincio

  • 1 sfoglia di pasta
    • 150 g di stracotto di manzo
    • 50 g di maiale
    • 50 g di polpa di vitello
    • 25 g di fegatini di pollo
    • 1 uovo
    • burro
    • salvia
    • noce moscata
    • sale

Tritate finemente la carne e i fegatini e cuoceteli a fuoco lento nel burro. A cottura ultimata aggiungete l’uovo sbattuto, il grana e un pizzico di noce moscata. Stendete la sfoglia sottilissima e tagliatela a quadretti di 3 centimetri di lato. Al centro di ognuno ponete un cucchiaino di ripieno quindi richiudeteli, dando loro la caratteristica forma del tortellino. Lasciateli asciugare un po’ e poi cuoceteli nel brodo bollente per un paio di minuti. Serviteli caldissimi, conditi con burro fuso dorato insieme a foglie di salvia.

Alla Borsa di Valeggio sul Mincio, la signora Albina Stanghellini e sua figlia Nadia Pasquali ogni giorno tirano la sottilissima sfoglia dei “nodi d’amore”, i famosi Tortellini di Valeggio ripieni di brasato.

La leggenda narra di un valoroso cavaliere che si innamorò di una ninfa del Mincio e, per seguirla, si tuffò nelle acque del fiume scomparendo con l’amata. Sulla riva, un fazzoletto di seta annodato è tutto quello che rimase del loro incontro.
Da allora, le donne di Valeggio ricordano questo amore confezionando i tortellini intrecciando delicatamente la pasta attorno al ripieno e portandoli in tavola come quotidiano gesto di affetto.
Questa la ricetta della famiglia Pasquali, che li serve in un piatto di porcellana bianca Richard Ginori personalizzato in abbinamento ad uno dei grandi Rossi Carpineto, Il Farnito Cabernet Sauvignon.

Fondata nel 1967 dalle famiglie Sacchet e Zaccheo, CARPINETO, tuttora gestita dalle due famiglie, coltiva in modo sostenibile e neutrale all’impronta del carbonio 500 ettari di terreni di proprietà suddivisi tra 5 tenute nelle zone storiche della Toscana vitivinicola: Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, Alto Valdarno e Maremma.

Carpineto è certificata IFS e ISO 9001, ed esporta verso oltre 70 paesi.

E’ proprietaria del più grande vigneto ad alta densità d’Italia: oltre 80 ettari nell’Appodiato di Montepulciano con densità fino ad 8500 piante per ettaro.