Consorzio Tutela Taleggio punta alla crescita in Europa

Tra maggio e luglio 4 webinar internazionali B2B per Germania, Francia, Regno Unito e Svezia

Proseguono le attività di promozione del Taleggio DOP oltre confine. Nel mirino del Consorzio Tutela Taleggio il mercato europeo, in particolare Germania, Francia, e Svezia, primi paesi di esportazione UE della DOP e poi il Regno Unito. Secondo i dati relativi al 2020 infatti la Germania risulta al primo posto con oltre 354.000 chilogrammi annui, segue al secondo posto la Francia con circa 277.000 chilogrammi e al quarto posto, dopo il Belgio, la Svezia con circa 138.000 chilogrammi. Il Regno Unito, secondo paese extra UE dopo l’America, ha importato invece 136.000 chilogrammi.

A seguito della cancellazione delle fiere di settore per il 2021 il Consorzio ha cercato nuove strade di promozione e, insieme ad altri consorzi del comparto caseario – Asiago, Gorgonzola DOP e Formaggio Pecorino Sardo – e con la collaborazione con I Love Italian Food – network internazionale che promuove e difende la cultura enogastronomica italiana – ha aderito al progetto 100per100 Italian.

Il 10 maggio è il momento del webinair rivolto a oltre 100 tra buyer, ristoratori e operatori di settore tedeschi. A moderare la conferenza, alla quale parteciperà il Presidente del Consorzio Lorenzo Sangiovanni, Telsche Peters, giornalista enogastronomica specializzata in food & wine italiano. Peters, che lavorato in Italia per diversi anni, oggi vive a Monaco di Baviera dove si occupa di import export di prodotti italiani.

Seguiranno tra giugno e luglio gli appuntamenti digitali rivolti a Francia, Regno Unito e Svezia.

L’iniziativa di maggio si inserisce infatti in un più ampio progetto che vedrà il Taleggio coinvolto in attività di educational e formazione rivolte ai professionisti foodservice nonché nella realizzazione di video ricette a cura di 16 chef testimonial del Made in Italy per conquistare il pubblico consumer dei mercati target.

www.taleggio.it