l’AIS Parma si tinge di giallo con Collio Day!

La delegazione AIS di Parma ha aderito al programma di AIS Emilia e ha ospitato per giovedì 24 marzo l’evento COLLIO DAY!, la manifestazione vitivinicola è stata organizzata dal Consorzio Collio in collaborazione con le Delegazioni AIS di 14 città italiane portando in degustazione 100 vini DOC COLLIO.

La serata è stata molto interessante e molto seguita, in linea con le tante già organizzate in precedenza dalla delegazione AIS di Parma la quale ha permesso un approfondimento su questo interessantissimo territorio direttamente dalle voci di Ornella Venica e Elena Orzan.

Il Collio rappresenta la parte del confine nord-orientale che comprende le colline a nord della provincia di Gorizia, fino al confine con la Slovenia.

Il clima è dolce e temperato, in quanto il freddo vento del Nord viene fermato dalle Alpi Giulie e si intreccia con le brezze marine che provengono dal vicino Mare Adriatico: si realizza così una condizione ambientale del tutto particolare, un vero e proprio microclima, che rende questo territorio unico e straordinariamente vocato per la viticoltura di alta qualità. I vigneti vengono allevati tra i 100 e 300 metri di altitudine.

Altra particolarità di questo territorio è costituito dal sottosuolo, meglio conosciuto come  (“ponca”) si tratta di un complesso sedimentario particolarmente ricco di minerali con stratificazioni sedimentarie di arenarie e marne d’antica origine eocenica, generate dal sollevamento di fondali marini avvenuti circa sei milioni di anni fa.

La “ponca” è ricchissima di carbonato di calcio e si caratterizza da un ph molto alto. Il carbonato di calcio dona alle vite sia aromaticità che mineralità. Tutto ciò rappresenta un insieme di elementi che vengono plasmati dalle mani sapienti dei vignaioli che da millenni producono vini gustosi tra i più interessanti al mondo.

I vini oggetto di degustazione sono stati 7 in modo da offrire al degustatore una panoramica esaustiva di quanto questo terroir sa offrire: dagli autoctoni, Ribolla Gialla e Friulano, agli internazionali, nonché il Collio Bianco, uvaggio simbolo della tradizione.

Il ricco panorama enologico è stato arricchito dall’assaggio di prodotti gastronomici che rappresentano il fiore all’occhiello del panorama regionale, il Formaggio Montasio e il gustoso Prosciutto San Daniele che ha anche permesso di analizzare la versatilità  dell’abbinamento di questi vini con i  formaggi freschi e stagionati, e al tipico prosciutto crudo friulano. Il tutto ha rappresentato un entusiasmante viaggio di gusto in terra friulana.

Ecco l’elenco dei vini presenti alla serata

 

Ribolla Gialla Doc Collio 2019 – Az. Villa Russiz
Chardonnay Doc Collio 2020 – Az. Livon
Pinot Grigio Doc Collio 2020 – Az. Tenuta Villanova
Friulano Doc Collio 2020 – Az. Subida di Monte
Sauvignon Doc Collio 2020 – Az. Venica & Venica
Collio Bianco “Agnul” Doc Collio 2017 – Az. Pascolo
Isonzo Del Friuli Merlot Doc 2019 – Borgo Conventi

 

 

Ribolla Gialla Doc Collio 2019 – Az. Villa Russiz
Nome: Villa Russiz Ribolla Gialla 2019
Classificazione: DOC Colli Orientali del Friuli Ribolla Gialla
Anno2019
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Vitigni: 100% Ribolla Gialla
Ubicazione:  Capriva del Friuli (GO)
ClimaVigneto ubicato su una facciata completamente a Sud.
Composizione del terreno: Terreno  marnoso.
Sistema di allevamento: Doppio capovolto (cappuccina) e Guyot.
Maturazione: Acciaio
Piante per ettaro: 4500-5000
Grado alcolico: 13,00% in volume
Produzione annata: Circa 20.000 bottiglie
Abbinamento Accompagna antipasti di mare: fritto misto, verdure in pastella, formaggi non troppo stagionati.


Villa Russiz ha una storia antichissima che risale a prima dell’unità d’Italia,  entra a far parte del neonato Consorzio Collio nel 1968, ottiene la DOC. Le uve vengono interamente raccolte a mano, a perfetta maturazione e nelle ore più fresche del mattino.  In breve tempo giungono in cantina. Il mosto fiore così ottenuto, dopo un primo travaso, viene collocato in vasche di acciaio di fermentazione a temperatura controllata. Il vino rimane quindi sulle sue fecce fini e poi imbottigliato dopo 8-9 mesi.
Note di degustazione e caratteristiche organolettiche: Il vino si presenta nel bicchiere giallo paglierino con riflessi verdognoli; al naso si avvertono delicate note floreali di acacia e biancospino, sono altresì presenti note agrumate accompagnate da frutta a pasta gialla. Il frutto è succoso, è fresco al palato e in bocca arriva diretto e tagliente, minerale chiude finale di mandorla amara lasciando la bocca asciutta, di lunga persistenza.
Abbinamento: Si accompagna antipasti di mare: fritto misto, con le verdure pastella, formaggi non troppo stagionati

Fondazione Villa Russiz
Via Russiz 4/6, 34070 – Capriva del Friuli (GO) Italia
e-mail: villarussiz@villarussiz.it
www.villarussiz.it


Chardonnay Doc Collio 2020 – Az. Livon
Azienda:  Società Agricola Livon Doc Collio
Vigneto: Comune di Dolegna del Collio
Vendemmia: 2020
Vitigno: Chardonnay
Indicazione geografica: Collio Goriziano, Collio DOC
Terreno: Prevalentemente marna, limo
Proprietà: Valneo e Tonino Livon
Enologo: Rinaldo Stocco
Raccolta: Vendemmia manuale
Affinamento: Serbatoio in acciaio inox
Gradazione alc. %: 12,5

 

Livon è nata nel 1964 come azienda familiare, è situata situate nel comune di Dolegna del Collio.
Produce vini che si distinguono per stile ineccepibile e solida costanza qualitativa. Le uve Chardonnay, vengono raccolte e selezionate unicamente a mano. Dopo una macerazione a freddo della durata di 8 ore, la fermentazione avviene in vasche di acciaio inox ad una temperatura controllata di 18°C. Successivamente il vino affina per circa 5 mesi nei medesimi contenitori e per un ulteriore periodo in vetro, prima di essere immesso in commercio.
Note di degustazione e caratteristiche organoletticheIl vino si presenta nel bicchiere giallo paglierino; al naso si avvertono delicate note fraganti, fruttato mela golden, frutta a pasta gialla.  Fresco al palato, vellutato, minerale, chiude con note di nocciola che lascia la bocca pulita e asciutta. Di lunga persistenza .
Abbinamento: Si accompagna antipasti di mare: fritto misto, verdure fritte in pastella e formaggi non troppo stagionati.

Azienda Agricola Livon
Via Montarezza, 33
33048 Dolegnano
e-mail: Info@livon.it

Pinot Grigio Doc Collio 2020 – Az. Tenuta Villanova Fondata nel 1499, la Tenuta Villanova è oggi la realtà vitivinicola più longeva del Friuli Venezia Giulia. La proprietà si estende per circa 200 ettari, dalle alte rive dell’Isonzo fino ai rilievi del Collio, producendo eccellenze sia nel settore enologico che nella distillazione. Nel 1932 l’azienda viene acquisita da Arnaldo Bennati ed oggi è amministrata dalla moglie, Giuseppina Grossi, coniugando sapientemente il rispetto della tradizione all’entusiasmo per il futuro enologico.

Terreno: Marnoso-arenaria “ponca”
Uva: 100% Pinot grigio
Sistema di allevamento: Guyot
Prima annata prodotta: 1964
Alcool: 13% vol
Acidità totale: 5,20 g/l
Vendemmia: Manuale
Affinamento: In acciaio con permanenza sui lieviti per 6 mesi con frequenti batonage.
Shelf life: Da 4 a 6 anni in funzione delle condizioni di conservazione
Note di degustazione e caratteristiche organolettiche: Vino bianco dai riflessi leggermente ramati, con un bouquet tipico di fiori di acacia. Al gusto è pieno e vellutato
Abbinamento: Antipasti di salumi affettati, prosciutto crudo,  primi piatti alle verdure, risotti marinari e carni bianche delicate. Temperatura: Si serve a 12°C.

Farra d’Isonzo, Gorizia
e-mail: info@tenutavillanova.com
www.tenutavillanova.com

 

Friulano Doc Collio 2020 – Az. Subida di Monte: l’Azienda Agricola “Subida di Monte” nasce nel 1972 quando Luigi Antonutti acquista alcuni ettari nel cuore del Collio Goriziano. Oggi si estende su una superficie complessiva di circa 10 ettari. Nel 2020 la guida dell’azienda passa ad Agrotech Società Agricola a r.l., di proprietà della famiglia Scarpa.
I vini sono prodotti senza l’utilizzo di prodotti chimici di sintesi, pesticidi e diserbanti.

Classificazione: Denominazione di Origine Controllata
Zona di produzione: Collio Comune di Cormons
Uve: 100% Tocai Friulano
Esposizione: Vigneti situati attorno al centro aziendale con esposizione a mezzogiorno sulla direttrice Est-Ovest
Altitudine: 60-80 metri slm
Tipologia terreno: Flysch costituito da marne ed arenarie stratificate di origine eocenica
Densità di impianto: 4.000/7.000 viti per ettaro
Epoca di vendemmia: Prima decade di settembre
Periodo di maturazione: Il vino dopo il travaso rimane sulle fecce fini per circa 6 mesi
Epoca di imbottigliamento: Seconda decade di Marzo
Vinificazione: Diraspapigiatura, criomacerazione sulle bucce per circa 4 ore a 10°C decantazione statica del mosto e fermentazione con controllo della temperatura a 16-18°C in serbatoi d’acciaio
Note di degustazione e caratteristiche organolettiche: Appena versato nel bicchiere è giallo paglierino intenso, presenta ancora qualche riflesso verdognolo, al naso è delicato floreale, e presenta il tipico sentore di mandorla amara; in bocca il frutto è croccante, è strutturato, asciutto e sapido, con un gradevole retrogusto amarognolo di mandorla amara. Di lunga persistenza.
Abbinamenti gastronomici: Antipasti della tradizione nazionale, ottimo con il prosciutto crudo, sposa bene minestre in brodo o asciutte e piatti a base di pesce

Az. Agr. Subida di Monte
Via Subida, 6 Cormòns (GO)
e-mail: info@subidadimonte.it
www.subidadimonte.it

Sauvignon Doc Collio 2020 – Az. Venica & Venica Il vigneto Sauvignon Ronco delle Mele si trova all’interno della DOC Collio. E’ orientato verso le Alpi Giulie con vista sul ghiacciaio del Canin ed un’altitudine massima di circa 150 m sul livello del mare.
Nonostante la sua limitata estensione di circa due ettari, è necessario raccogliere le uve in momenti diversi, a causa dei microclimi che si creano tra i filari per la presenza boschiva e le differenti esposizioni alla luce solare e alla brezza proveniente da nord.
Il Sauvignon blanc è uno dei vitigni “internazionali” più conosciuti a livello mondiale, amato dai friulani come un autoctono. Un classico intramontabile, delicato, nobile, elegante. Arrivato dal bordolese, in Italia il Sauvignon ha trovato il suo ambiente ideale sulle marne arenarie delle colline del Collio, facendo propria la variabilità di suolo e clima che è ormai espressione del suo carattere, tanto da potersi considerare oggi in Friuli, a tutti gli effetti, un vitigno autoctono.
Dopo la raccolta le uve sono macerate per circa 20 ore ad una temperatura di 11°/12° C in appositi contenitori. Vengono protette dall’ossigeno con sistemi innovativi mediante il riciclo della propria carbonica di fermentazione, al fine di ridurre l’apporto di antiossidanti.
Il mosto fermenta e affina sui lieviti per 5 mesi sia in grandi botti di legno da 20/27 HL (per il 20%) sia in contenitori di acciaio (per l’80%).
Nel bicchiere è verde oro, con una ricca complessità olfattiva, elegante e complesso, note vegetali tipiche del varietale, che spaziano dalla classica foglia di pomodoro ai fiori di sambuco, completano il quadro olfattivo delicate note agrumate di cedro e pompelmo rosa. In bocca si ripresentano le note vegetali, erbe aromatiche, timo e salvia. Fresco e sapido. Setoso, elegante, armonioso fine e persistente.
Abbinamento: Antipasti, uova al tartufo, tagliolini al tartufo, crespelle ai porcini, primi con crostacei, secondi di pesce alla griglia, risotto asparagi e frutti di mare. Crostacei all’infinito… un risotto ai gamberi e profumo d’arancio, una vellutata ai porri e aglio orsino o una frittata profumata alle erbe aromatiche.
Temperatura di Servizio: 12/13°C
Potenziale di invecchiamento: oltre 10 anni

Venica & Venica Società Agricola
Località Cerò 8
34070 Dolegna del Collio (Go)
info@venica.it
www.venica.it

 


Collio Bianco “Agnul” Doc Collio 2017 – Az. Pascolo: L’Azienda Pascolo si trova nella parte sud di Ruttàrs, zona tra le più soleggiate e affascinanti del Collio, nota per la qualità dei vini e per la bellezza del paesaggio. Sette ettari di vigneto ben esposti a sud, per 30mila bottiglie l’anno: la cura viticola si traduce in vini che rispecchiano perfettamente il territorio da cui provengono. I vigneti vengono gestiti direttamente dalla famiglia Pascolo che ne gestisce direttamente tutte le fasi della produzione, dalla potatura alla vinificazione.

Agnul è un assemblaggio di Friulano (50%) affinato in tonneau nuove di rovere Allier, Pinot bianco (40%), Sauvignon (10%) e ne eredita tutte le caratteristiche dei vitigni di cui si compone. Possiede la potenza del Friulano, l’eleganza del Pinot bianco, l’intensità del Sauvignon e la mineralità della Malvasia.
Il tutto nobilitato da un lieve affinamento in botte grande di rovere. Dedicato ad Angelo fondatore della cantina, è il bianco più importante, complesso e longevo, è la riserva che per personalità, carattere e spirito rappresenta la nostra idea di vino bianco d’autore e soprattutto di territorio.
Vinificazione e affinamento: Diraspatura e pigiatura soffice in pressa pneumatica. Decantazione statica a 12°C, fermentazione in acciaio a 18°C. Vinificazione separata dei vini base. Assemblaggio in precisa proporzione 6 mesi prima dell’imbottigliamento. Affinamento sui lieviti in acciaio 12 mesi, ulteriore affinamento in bottiglia 12 mesi.
Note di degustazione e caratteristiche organolettiche: Colore giallo paglierino carico. Al naso è intenso di profumi, e molto complesso con sfumature di fiori bianchi, pesca, mela golden, melone, pan tostato, frutta tropicale su sfondo minerale. Struttura importante, gusto morbido e sapido, lungo finale gradevolmente minerale.
Abbinamenti: Sposa elegantemente primi piatti, arrosti di carni bianche in genere. Si serve in ampi calici a 11-12°C.

Az. Agr. Pascolo
Loc. Ruttars, 1 – frazione di Dolegna del Collio (GO) – Italia
e-mail: info@vinipascolo.com
www.vinipascolo.com

 

Isonzo Del Friuli Merlot Doc 2019 – Borgo Conventi Nasce dai vigneti posti su suoli argillosi. La fermentazione è condotta in acciaio a temperatura controllata ed è seguita da un affinamento nei medesimi contenitori, in modo da non alterare la naturale espressività delle uve. Generoso e proporzionato, si distingue grazie alla sua innata eleganza.
Note di degustazione e caratteristiche organolettiche: Colore rosso rubino con riflessi violacei. Floreale al naso, viola e gerani, frutti di bosco, ciliegia e prugna a seguire delicate note di vaniglia, caffè e cacao amaro. Tannini presenti, vellutati, mai invadenti. Ottima la persistenza retro olfattiva.
Abbinamenti: primi piatti al ragù, carni rosse alla brace e selvaggina da piuma.


Tenuta Borgo Conventi Srl
Strada della Colombara, 13
34072 – Farra d’Isonzo ( GO )
info@borgoconventi.it
https://www.borgoconventi.it/

 

Precisazione: Le notizie riguardanti le aziende sono state prelevate dai relativi siti web i diritti sono dei rispettivi proprietari. Le note degustative sono le impressioni dei vini durante la serata

L’Autore


Il racconto fotografico a cura del Consulentedelgusto.it