Pinot Nero “Schwarze Madonna” Riserva 2018 Alto Adige DOC

Il Pinot nero occupa circa due ettari e mezzo del vigneto di proprietà della famiglia Andergassen,  Schwarze Madonna viene allevato in tre vigneti: il Vial, il Trifall e il Barleit, situati a 400–530 metri di altitudine con esposizione verso est-sud / est. Grazie a questa elevata altitudine dei vigneti e al clima continentale – alpino si verifica una forte escursione termica e le uve apportano ai vini una notevole spalla acida. Le caratteristiche del suolo in questi vigneti variano dal puro calcare conchilifero eroso con un’alta percentuale di argille, al porfido di origine vulcanica.

Uno degli elementi che caratterizza questo Pinot Nero è l’equilibrio e l’eleganza che si ritrova nel bicchiere. La difficoltà di vinificazione del Pinot Nero è nota,  principalmente consiste nel saper scegliere il giusto grado di maturazione delle uve in modo da raggiungere il giusto equilibrio tra le morbidezze e le durezze. 

 Caratteristiche: Nel bicchiere si presenta rosso rubino, ti conquista già così,  con questo colore luminoso, elegante e seducente.  Al naso il bouquet è intenso, pulito e di notevole complessità aromatica, ben orchestrata ed equilibrata. Si passa da sfumature floreali di rosa e violetta, a note fruttate di ciliegia, di lampone e di fragoline di bosco per finire al sottobosco. Il legno fa parte dell’orchestra, ma assolutamente discreto, dona fini sentori di tostatura appena percettibili,  ben integrato, ed entra in punta di piedi. Completano la parte olfattiva fiori di lavanda, note balsamiche di aneto e mentuccia assieme a nuance di cuoio. Buona la persistenza. Al gusto: Al palato rivela una texture sui volumi e sulla sapidità, il tannino è setoso, equilibrato,  molto armonico, elegante, fine e dinamico.

Abbinamenti: affettati e salumi, speck, primi piatti a base di ragù, secondi di carne, selvaggina, capretto al forno, carni in umido, carne di maiale, formaggi a pasta molle non erborinati. Si abbina anche alla cucina asiatica ed indiana.

Punteggio: 94

In breve:

Uve: Pinot Nero.
Località: Caldaro (BZ).
Vigne: Vial, il Trifall e il Barleit, situati a 400–530 metri di altitudine con esposizione verso est-sud / est. 
Sistema di allevamento: Pergola trentina
Selezione: i grappoli vengono raccolti a mano e dopo aver separato ogni acino questi ultimi vengono posti su un apposito tavolo vibrante, dove avviene un accurata selezione fatta rigorosamente a mano. Solo i migliori acini vengono poi scelti per la fermentazione.
Vinificazione: La vendemmia inizia ai primi di settembre e si protrae anche per due settimane. Per proteggere l’uva dai danni, i grappoli vengono raccolti esclusivamente a mano e conservati in piccole ceste fino a un massimo di 18 chili. Presso la tenuta, poi, le uve vengono selezionate a mano sul tavolo e sottoposte a un ultimo controllo di qualità prima di essere avviate in cantina per la fermentazione. Per valorizzare le differenze tra i vigneti e i cloni d’uva, i grappoli dei piccoli appezzamenti vengono vinificati e lasciati maturare separatamente. Le numerose fermentazioni spontanee avvengono in botti di legno chiuse. Solo dopo 12 mesi di affinamento in barrique francese vengono assemblati sapientemente i vini dei diversi appezzamenti.
Gradi alcolici: 14,00
Cuorisità sul nome: varietà di rose poste all’inizio di ogni filare

Hotel: E’ possibile effettuare visite in cantina e dormire nell’Hotel di proprietà con possibilità di un rilassante massaggio a base di vinacce durante il periodo della vendemmia l’albergo è dotato anche di SPA e sauna finlandese. https://www.klosterhof.it/it/hotel

 

Weingut Klosterhof

L’Azienda Agricola Klosterhof possiede circa cinque ettari di vigneto suddivisi in quattro appezzamenti posti tra i 400 e 530 m di altezza.
Le uve per produrre lo “Schwarze Madonna” è una miscela di tre vigneti di Pinot nero: il Vial, il Trifall e il Barleit, situati a 400–530 metri di altitudine con esposizione verso est-sud / est si trovano nel centro di Caldaro (BZ). La composizione del terreno è prevalentemente calcareo argillosa.  
Il proprietario è Oskar Andergassen ma alla guida della cantina c’è il figlio Hannes. Dopo essere stati per anni produttori di frutta e conferitori d’uva alla cantina di Caldaro, dal 1999 hanno intrapreso la strada dell’imbottigliamento.

Contatti:
Weingut Klosterhof
Klavenz 40 – 39052 Kaltern a. d. Weinstraße
https://www.klosterhof.it/
info@klosterhof.it

L’Autore